13-10-2017

I dettagli Costruttivi del Centro d'arte di Kahosiung dei Mecanoo

Mecanoo,

Teatri, Librerie, Architettura e Cultura, Cinema, Auditorium, Art Center,

Metallo, Gres Porcellanato,

Pavimenti Sopraelevati, Pareti Ventilate, Facciate Ventilate,

I Mecanoo sfruttano la tecnologia navale per realizzare un progetto grandioso e suggestivo a Kahosiung interamente in acciaio



I dettagli Costruttivi del Centro d'arte di Kahosiung dei Mecanoo Il centro d'arte di Kahosiung cela al suo interno alcune novità tecnologiche, in quanto gran parte dell'edificio è rivestito di lamiera, sia dentro che fuori. I Mecanoo infatti hanno usato la tecnologia navale sviluppata dalla CIG Architecture di Groningen per ingegnerizzare e costruire la pelle di tutto l’edificio, che a sua volta contiene gli spazi teatrali, sorretti da imponenti strutture portanti. Si tratta di un rivestimento di acciaio di soli 6 mm paragonabile nella forma a quello di una imbarcazione, ma non nel tonnellaggio dei carichi strutturali, in quanto un edificio è molto meno sollecitato di una nave. E se teniamo conto che le barche utilizzano generalmente lamiere da 8mm, possiamo farci una idea delle forze statiche che sono in gioco, perciò ai progettisti, così come ai produttori è stato relativamente facile mettere tutto l’edificio in opera, proprio in virtù dell’ottimo controllo tra la fase progettuale e quella esecutiva. E proprio per ottenere una superficie liscia come l’interno di una conchiglia le saldature sono state realizzate mediante il sistema del Ceramic weld backing, dove i supporti fra le parti da saldare sono di ceramica e si applicano a rovescio del giunto, in modo che la saldatura rimanga nascosta all’interno della superficie a vista. Se ne ottiene una perfetta continuità strutturale grazie alla piena penetrazione della saldatura, unito ad altrettanti benefici estetici. Il progetto inoltre lascia affiorare di quando in quando le potenti strutture reticolari ispirate agli alberi di Banians, ricche di rami e di radici aeree. L’aver realizzato un edificio interamente in acciaio dà molteplici vantaggi fra i quali la velocità di esecuzione e la facilità nel reperire la manodopera specializzata sul posto, forti del fatto che Kahosiung è una città portuale con molti cantieri nautici. Il progetto è durato solo due anni, dal 2007 al 2009, mentre le operazioni in campo sono partite nel 2010 per essere concluse nel 2013, tempi molto brevi in rapporto alla dimensione.

Fabrizio Orsini

Programme: Theatre complex of 141,000 m in the Wei-Wu-Ying Metropolitan Park with a total capacity of 6,000 seats: Concert Hall 2,000 seats, Opera House 2,260 seats, Playhouse 1,254 seats, Recital Hall 470 seats, public library of 800 m2, 1,000 m of rehearsal/education halls for music and dance, 2 conference halls with 100 and 200 seats and stage building workshops
Design: 2007-2009
Execution: 2010-2013
Client: Preparatory Office of The Wei-Wu-Ying Center for the Arts of the Council for Cultural Affairs, Taiwan
Architect: Mecanoo architecten, Delft, The Netherlands
Local architect: Archasia Design Group, Taipei / TW
Structural engineer: Supertech, Taipei / TW

GALLERY

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters

Christian Richters


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy