18-02-2015

Dorte Mandrup Arkitekter progetta il Råå Day Care Center in Svezia

Dorte Mandrup Arkitekter,

Progetti

Legno,

Dorte Mandrup Arkitekter guarda alle tradizionali abitazioni dei pescatori del villaggio di Råå senza scadere nel linguaggio vernacolare. Il Råå Day Care Center, che sorge sulla costa svedese dello stretto di Øresund, è un’architettura per l’infanzia ordita secondo i principi del gioco creativo da un lato e dell’abitare integrato nel paesaggio dall’altro.



Dorte Mandrup Arkitekter progetta il Råå Day Care Center in Svezia

Il Råå Day Care Center progettato dai danesi Dorte Mandrup Arkitekter nasce dall’osservazione del luogo come primo capitolo dell’educazione dei bambini. Nel Råå Day Care Center lo studio Dorte Mandrup Arkitekter riproduce con creatività un aspetto della storia di Råå, un tempo villaggio di pescatori sullo stretto di Øresund sulla sponda svedese, interpretandola secondo un linguaggio architettonico vicino a noi, contraddistinto da grande dinamismo.
Il nuovo asilo si trova su un angolo di un preesistente edificio scolastico, su una lingua di terra che lo separa dalla baia. Qui sorgevano i rifugi dei pescatori, con tetto a due falde e portone per il ricovero delle barche, un orizzonte perduto che appartiene tuttavia alla memoria di chi abita e frequenta questa località. 

Il dato culturale si è trasformato in un’opportunità di riqualificazione dell’area della baia grazie alla nuova architettura, che prende in prestito vecchie fotografie del lungomare in cui i tetti a punta dei rifugi, l’uno accostato all’altro, si stagliano sull’orizzonte con una linea a zig zag. Così la pianta del Råå Day Care Center si compone di volumi singoli chiusi, uniti da spazi condivisi e liberi, e abbracciati da un’unica grande copertura. I quattro timpani occhieggiano a quella tradizione vernacolare, tuttavia la struttura, il rivestimento delle facciate e l’intera superficie del tetto realizzati a formare un unico manto di legno che tocca terra, cambiano completamente il linguaggio del progetto. L’edificio pare scolpito in un solo blocco, come un oggetto a scala architettonica frutto della modellazione tridimensionale. Questo elemento è probabilmente quello che riporta l’opera ai nostri giorni, che la fa percepire così attuale, allontanandola definitivamente dal suo modello storico. L’antico portone diventa un’ampia finestra: il manto ligneo di robinia presenta grandi aperture vetrate, due rivolte verso il mare e due verso l’interno e la scuola, mentre nei tetti sono ricavati quattro grandi lucernari.

L’illuminazione naturale e il rapporto visivo con il paesaggio sono due tra i temi fondamentali del progetto, entrambi afferenti alle superfici vetrate. Esse infatti sono studiate per godere appieno della luce solare disponibile durante tutto l’anno e perché la natura, la baia e la visuale che avevano gli antichi pescatori entri a far parte del vissuto quotidiano dei bambini.
Finestre e lucernari corrispondono poi alle quattro stanze che ospitano i gruppi dei piccoli. Tali ambienti, disposti liberamente lungo la pianta dell’unico piano e delimitate da pareti-librerie, si affacciano sulle aree comuni che disegnano un percorso di gioco ampio e multiforme. All’interno i toni del compensato strutturale, con cui sono realizzati tutti gli arredi e le pareti attrezzate, riscaldano l’ambiente e contrastano con il verde acido del pavimento di linoleum. Le librerie divisorie incorniciano scorci sorprendenti tra gli spazi, mentre le diverse inclinazioni del tetto creano luoghi appartati e nascosti che stimolano il gioco e la condivisione.


Nel progetto esterno, che comprende un’area gioco con sandbox e piante autoctone, si inserisce anche la grande copertura, che disegna un paesaggio artificiale parzialmente calpestabile grazie alle due scalinate, appositamente integrate per soddisfare il desiderio di arrampicarsi.

Mara Corradi

Progetto: Dorte Mandrup Arkitekter 
Committente: Citta di Helsingborg 
Luogo: Kustgatan 1, 252 70 Råå, Skåne (Svezia)
Progetto delle strutture: Tyréns AB 
Progetto del paesaggio: Marklaget AB 
Superficie utile lorda: 525 mq
Inizio Progetto: 2008
Fine lavori: 2013
Impresa costruttrice: Tyréns AB
Serramenti in alluminio anidizzato
Struttura in telaio d’acciaio e legno
Pavimento in linoleum
Pareti attrezzate interne in compensato strutturale (Kerto)
Rivestimento esterno in Robinia proveniante dalla Svezia
Fotografie: © Adam Mørk

http://www.dortemandrup.dk

Skåne’s Architecture Prize - 2014


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy