01-09-2017

Camilla Rossi, food blogger e “sfoglina” ferrarese

Dress your kitchen

Di giorno, lavora nella gastronomia della sua famiglia, dove si occupa soprattutto della pasta fresca e di quella ripiena, la sera cura un blog molto seguito, dove fa entrare i lettori nell’intimità della sua cucina e nel mondo del food, condividendo ricette, eventi e news



  1. Home
  2. Dress Your Kitchen
  3. Camilla Rossi, food blogger e “sfoglina” ferrarese

Camilla Rossi, food blogger e “sfoglina” ferrarese La seconda vita di Camilla Rossi, autrice del blog A casa Camilla, non ha quella brutta fama che spesso l’esistenza numero due si porta appresso. Anzi.
Ma iniziamo dalla prima, di vite. Quella offline. Camilla vive a Ferrara, dove lavora nella gastronomia di famiglia “Da crudo a cotto”. Si occupa soprattutto della pasta fresca e, in particolare, della pasta ripiena: dalle sue mani escono sia i cappellacci di zucca, tipici della gastronomia ferrarese, sia altre creazioni, farcite con la carne, il pesce o le lumache.
Ma così come spadellare è un’esigenza fisica, dice lei stessa, anche scrivere e comunicare lo è. Per questo motivo, dal 2013 Camilla, che ha una laurea in Lettere e beni culturali nel settore della moda, ha dato inizio alla sua seconda vita online. Ha aperto un blog, dove condivide il suo mondo culinario: ricette, eventi, food news e post sulle scuole di cucina italiana.
Finora, Camilla, con il blog qual è stata la principale soddisfazione?
«Credo sia quella di aver iniziato, quest’autunno, a fare degli show cooking (ho partecipato per una settimana anche alla trasmissione “La Prova del Cuoco” su RaiUno, che mi ha dato grande notorietà), perché ti accorgi che ci sono aziende che credono e investono in te. All’inizio è stato un po’ difficile, perché sono molto timida e preferisco stare dietro lo schermo di un pc, anziché parlare direttamente alle persone, ma lo show cooking mi dà modo di conoscere chi segue il blog».
Quale la principale difficoltà che hai incontrato, invece?
«Ferrara è una città molto piccola e conservatrice, con pochi giovani, e nel 2013 non c’erano molte blogger, per cui questa passione-professione era poco compresa dalle persone e sono arrivate le prime critiche. Dopo il mio primo post sul couscous, qualcuno mi ha scritto: ma cos’è? cibo per cani? Al momento, ci sono rimasta male, poi mi è passata. Ho fatto leva sul fatto che io, non sono solo una blogger, ma anche un cuoco: questo aspetto si è rivelato vincente perché i lettori del blog mi percepiscono più affidabile rispetto a chi scriva solo articoli. Io tutti i giorni ho le mani in pasta».
Quali sono le attività connesse al blog?
«I lavori che vengono dal blog sono collaborazioni con le aziende, per le quali divento, per un determinato periodo, brand ambassador e per le quali sviluppo ricette con il mio stile. Insomma, se un’azienda viene a cercare me, stai pur certa che una pasta fresca gliela metto dentro… Poi, faccio show cooking, corsi di cucina, sia nella mia città che altrove, e cene a domicilio, svolgendo un’attività di catering».
Com’è la tua cucina?
«Amo moltissimo le erbe aromatiche. In una pasta ripiena, cerco di usare nel condimento erbe come la salvia, la mentuccia, il timo, il dragoncello, la santoreggia… Mi piace, con un ripieno importante, rimanere molto leggera e soft nel condimento. Per esempio, i tortelli ripieni di lumache, ricotta e parmigiano, li condisco solo con burro e salvia» (segue).

Mariagrazia Villa

Fotografie: © A casa Camilla

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy