10-03-2017

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

Dress your kitchen

Scopriamo insieme quali libri non dovrebbero mai mancare nella biblioteca di un appassionato di cucina: quali sono il must-have della gastronomia italiana, in particolare quelli dedicati alla pasta e alla pizza



  1. Home
  2. Dress Your Kitchen
  3. I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I) La splendida Reggia di Colorno, che si trova a pochi chilometri da Parma, Città Creativa UNESCO della Gastronomia e cuore della Food Valley italiana, custodisce un tesoro: ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, il primo e più autorevole centro di formazione professionale al mondo per l’ospitalità e la ristorazione italiana.
ALMA, a sua volta, custodisce un altro tesoro: la Biblioteca. Con un corpus di oltre 13.000 volumi e 1.500 materiali, tra dvd, film, cd-rom, pdf digitali, è la più ricca d’Italia, tra quelle specializzate in ambito enogastronomico. E una tra le maggiori anche a livello europeo.
Abbiamo chiesto qualche consiglio di lettura al bibliotecario, che non è un bibliotecario qualsiasi. È Marino Marini, uno degli ispiratori del movimento Slow Food alla fine degli anni Ottanta del Novecento, un’associazione internazionale non profit volta a ridare valore al cibo dei territori e delle tradizioni locali, nel rispetto di chi lo produce in armonia con l’ambiente e gli ecosistemi.
Bresciano, con un lungo passato da cuoco, ora storico della cucina, Marini è colui che, nel 2004, ha donato alla neonata scuola di ALMA la propria collezione di libri (circa 5.000). Nel 2009 ha vinto il Premio Bancarella, nella categoria Cucina, con il libro La Gola. Ed è stato finalista anche per l’edizione 2016 del Premio, stavolta con il libro La Cucina Piacentina. Storia e ricette, scritto con il direttore di ALMA, Andrea Sinigaglia.
Il libro più importante sulla cucina italiana che non dovrebbe mancare nella libreria di un appassionato.
«La cucina italiana di Massimo Montanari e Alberto Capatti, fondamentale per conoscere la storia della nostra cultura alimentare. Di libri sul tema ce ne sono tanti, ma sono principalmente ricettari, mentre questo testo è una visione intelligente: la massima “noi siamo ciò che mangiamo” va interpretata in senso filosofico, perché non riguarda solo il cibo, ma anche il territorio».
E sulla pasta?
«La Pasta di Françoise Sabban e Silvano Serventi, che mette insieme un bel racconto sulla pasta e le sue tipologie, guardando a Occidente, ma anche a Oriente».
Esiste una bibbia della pizza, simbolo indiscusso della nostra cultura gastronomica?
«Pizza, una grande tradizione italiana, a cura di Antonio Puzzi, che spiega bene nel dettaglio i vari ingredienti e le fasi di lavorazione, poi le principali pizze e anche le pizzerie migliori d’Italia, suddivise per regioni».
Qual è il testo più importante sulla filosofia vegetariana in cucina?
«Un libro uscito negli anni Trenta del Novecento e tuttora pubblicato: Cucina vegetariana e naturismo crudo del nobile siciliano Enrico Alliata, duca di Salaparuta. Sono molto interessanti anche i testi di Rudolf Steiner, che gettano le basi della macrobiotica e della visione culturale della scelta vegetariana e vegana».

Mariagrazia Villa

Fotografie: Foto Carra

GALLERY

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)

I consigli di lettura di Marino Marini, bibliotecario di ALMA (parte I)


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy