17-07-2017

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Dress your kitchen

Continuiamo a conoscere gli indirizzi di punta del cuore della Food Valley italiana. Sono realtà culturali che raccontano un prodotto tipico e il suo rapporto con la tradizione, la storia e il territorio, offrendo la possibilità di comprenderlo più da vicino



  1. Home
  2. Dress Your Kitchen
  3. Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici Il numero è lo stesso, ma non sono i cavalieri della Tavola Rotonda. I sette Musei del Cibo della provincia di Parma sono i cavalieri della buona tavola.
Ciascun museo racconta un prodotto tipico e il suo rapporto con la tradizione, la storia e il territorio: Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, Salame di Felino, vino, pomodoro, pasta e olio extravergine d’oliva.
I sei musei gestiti dall’associazione dei Musei del Cibo sono aperti al pubblico dal 1 marzo all’8 dicembre, secondo i seguenti orari: sabato, domenica e festivi, 10-18 (per Prosciutto di Parma, pasta e pomodoro), 10-13 e 15-18 (per vino, Salame di Felino e Parmigiano Reggiano). Da lunedì a venerdì, i musei sono aperti su prenotazione per gruppi. Da dicembre a febbraio, sono chiusi e aprono su prenotazione solo per gruppi. Il MuseoAgorà d’Arte Olearia Orsi Coppini è un museo aziendale, affiliato al circuito dei Musei del Cibo. È aperto tutto l’anno, da lunedì a domenica, su prenotazione per singoli e gruppi.
Presso tutti i Musei del Cibo e il MuseoAgorà Orsi Coppini è possibile usufruire di visite guidate per gruppi e scuole (obbligatoria la prenotazione) e richiedere l’attivazione di laboratori didattici per le scuole o i gruppi, di carattere scientifico o gastronomico (obbligatoria, anche in questo caso, la prenotazione).
Continuiamo a raccontare brevemente ogni museo.
Museo del Salame di Felino
Si trova nelle suggestive cantine dell’antico Castello di Felino, sulle colline parmensi. E prova a rispondere alla domanda: perché il Felino è diventato il "Principe dei Salami"? Perché è nato in un territorio a forte vocazione salumiera e ha potuto contare su un patrimonio di conoscenze legate a un’arte secolare, tramandata da una lunga tradizione contadina.
Museo del vino
Sorge nelle cantine di un altro interessante maniero delle colline di Parma: la Rocca di Sala Baganza. E dimostra come il vino non sia affatto una Cenerentola, fra le eccellenze gastronomiche parmensi, ma un protagonista a tutti gli effetti. In alto i calici, allora, per brindare alla storia millenaria, di grande tradizione e qualità, del vino parmense.
(continua)

Mariagrazia Villa

Fotografie: © Musei del Cibo della provincia di Parma

GALLERY

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici

Musei del Cibo della provincia di Parma: visite guidate e laboratori didattici


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy