17-04-2017

In Principio (e poi) Sala Studio Azzurro Musei Vaticani

Studio Azzurro,

Roma,

News

La Sala Studio Azzurro, è una sala rinascimentale dei Musei Vaticani recentemente rinominata in onore della videoinstallazione interattiva In Principio (e poi) di Studio Azzurro. Per l'opera il celebre collettivo di artisti ha usato lastre in grande formato MaxFine. Le lastre in gres porcellanato di FMG Fabbrica Marmi e Graniti diventano parte di un'opera d'arte ed entrano in uno dei luoghi simbolo della cultura mondiale.



In Principio (e poi) Sala Studio Azzurro Musei Vaticani

Il 28 settembre è stata inaugurata nei Musei Vaticani la Sala Studio Azzurro, nuovo nome con cui è stata ribattezzata una sala rinascimentale della sezione contemporanea del museo che, nell’allestimento curato dall’architetto Roberto Pulitani ospita l'opera In Principio (e poi) di Studio Azzurro. Una consacrazione importante per il celebre collettivo di artisti dei nuovi media, ancor più pensando che la loro opera, evocativa del tocco divino della Creazione di Adamo di Michelangelo, è a pochi passi dalla Cappella Sistina, custodita in una delle collezioni d'arte più grandi e importanti del mondo.

In Principio (e poi) è una videoinstallazione interattiva realizzata originariamente nel 2013 per il primo Padiglione della Santa Sede alla 55° Biennale Internazionale d’arte di Venezia. È costituita da quattro tavole che rappresentano la creazione, in una rilettura nata dopo lunga riflessione e studio di numerose fonti iconografiche. “In principio” è la prima lastra posta orizzontalmente sul pavimento mentre alle pareti le altre tre tavole proiettate su lastre ceramiche rappresentano gli “e poi”. Gli artisti hanno scelto di usare appunto quattro grandi lastre in porcellanato tecnico della collezione MaxFine di FMG Fabbrica Marmi e Graniti, nel colore dark Depth e formato 320x160 cm, come schermi delle proiezioni.

Le lastre Max Fine diventano quindi parte di un'opera d'arte, un ulteriore riconoscimento della versatilità, delle possibilità espressive e di impiego dei materiali di Iris Ceramica Group.

Foto Servizio Fotografico Musei Vaticani © Musei Vaticani

www.museivaticani.va
www.irisfmg.it


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy