01-07-2004

Ricardo Bofill: Villa Cultural de Prado Valladolid, in costruzione

Ricardo Bofill,

Progetti

Vetro,

Nella zona est della città spagnola di Valladolid verrà completato tra qualche anno il Centro Regionale delle Arti Sceniche: finora sono stati edificati il Museo della Scienza e la sede del Parlamento Regionale.



Ricardo Bofill: Villa Cultural de Prado Valladolid, in costruzione L'ultima struttura, attualmente in fase di costruzione, è la Villa Cultural de Prado, frutto di un progetto che la Giunta della Castiglia e del León ha commissionato all'architetto di Barcellona Ricardo Bofill.
L'area in cui sorgerà l'intero complesso si estende tra i due quartieri di "Huerta del Rey" e "Parquesol", lungo le sponde del fiume Pisuerga; la cifra stimata per la realizzazione del centro culturale si aggira sui 36 milioni di euro e la sua inaugurazione è prevista intorno al 2005.
Il progetto presentato nel luglio del 2001 dall'architetto catalano ha convinto la giuria non solo per i canoni estetici da lui seguiti, ma soprattutto per le soluzioni fornite in risposta a precise esigenze di carattere tecnico, come dimostra la funzionalità dei diversi spazi e la perfetta integrazione della costruzione con l'ambiente circostante.

La Villa Cultural de Prado è un centro educativo costituito da tre edifici che presentano, però, piante differenti; ciascun volume si sviluppa secondo una forma propria ed è dotato di ingresso indipendente, sebbene i diversi ambienti siano intercomunicanti.
Il complesso architettonico ospita l'Auditorium dell'Orchestra Sinfonica, contenente 2.200 posti a sedere, l'Auditorium di musica da camera, con 494 poltrone, il Conservatorio Professionale di Musica, il Teatro Sperimentale e la Scuola Superiore d'Arte Drammatica di Valladolid.
Il tetto della costruzione si caratterizza per la sua forma ondulata ed i rivestimenti esterni sono realizzati interamente in vetro, con l'ausilio di tecnologie d'avanguardia: ciò conferisce ai tre edifici un aspetto tipicamente moderno, che si pone in netto contrasto col ricco centro storico della cittadina spagnola.
Si tratta di un'opera architettonica unica nel suo genere, capace di animare una zona di nuova costruzione, grazie alla sua brillantezza ed alle sue forme dinamiche.
Il progetto di Bofill si estende su di una superficie pari a 32000 metri quadrati, mentre l'altezza di ciascun edificio è di circa diciotto metri; oltre agli ambienti sopra citati, il centro di Villa de Prado conterrà numerose sale multifunzionali.
Lo spazio ricavato tra i vari stabili si configura come una grande piazza al coperto che fungerà da luogo interattivo, favorendo la comunicazione e lo scambio culturale tra gli studenti che frequentano corsi differenti.
In questa piazza sono ubicati un ristorante e due caffetterie, che rimarranno aperti anche durante i giorni festivi, per favorire l'afflusso dei visitatori.
Il Conservatorio e la Scuola d'Arte Drammatica sono dotati di entrate indipendenti, in modo da consentire il regolare svolgimento delle attività educative senza subire l'interferenza delle rappresentazioni musicali o teatrali nelle aree destinate al pubblico.

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy