06-09-2017

Casa MCR di CN10: ristrutturazione e ampliamento di una villetta

Progetti

Lo studio italiano CN10Architetti completa la ristrutturazione e l’ampliamento di Casa MCR. A Villa d’Adda (Bergamo), CN10 edifica un nuovo piano sopra quello esistente per ospitare l’abitazione della figlia. Il nuovo spazio di Casa MCR è intimo e allo stesso tempo in continuità con il paesaggio.



Casa MCR di CN10: ristrutturazione e ampliamento di una villetta Nell’affrontare il progetto della casa MCR a Villa d’Adda, in provincia di Bergamo, Gianluca Gelmini e Andrea Pressiani dello studio italiano CN10Architetti hanno compiuto un processo di rispettosa osservazione e revisione dell’edificio esistente, destinato a essere rialzato per ospitare un nuovo appartamento.
Ci troviamo alle pendici del Monte Canto, nella parte nord-est del territorio di Villa d’Adda. Come scrivono i progettisti, differentemente dal suo nucleo storico edificato lungo le vie o gli svincoli principali, questa zona non si è sviluppata nel tempo e ordinatamente, ma è caratterizzata da una lottizzazione recente a case sparse. Al contrario delle tante villette con tetto a due e quattro falde che punteggiano il territorio tra campi coltivati e distese boschive, l’originaria casa unifamiliare era già di tipologia moderna, un solo livello più sottotetto, copertura piana e ampie finestre con andamento orizzontale, a cui erano state costruite due tettoie pronunciate fortemente caratterizzanti.
La necessità era quella di rialzare di un piano la villetta per ospitare un nuovo appartamento destinato alla figlia dei proprietari. Nel far questo, i tratti tipologici e quelli specifici della preesistenza sono stati mantenuti e valorizzati in chiave contemporanea, come il gioco di pieni e vuoti, di nicchie e di piani in aggetto, che fanno sì che ogni prospetto risulti differente e funzionale al suo orientamento.
Una scala esterna è stata installata a partire dal fronte principale sud-ovest per salire all’ingresso indipendente del nuovo appartamento al piano superiore sul fronte opposto: questo ha slanciato in orizzontale il prospetto sud ricordando l’abbattuta tettoia originale su quel lato. Il nuovo appartamento ha mantenuto la pianta quadrata del piano terra frazionandola in ambienti alternativamente coperti e scoperti, che cambiano completamente la percezione dello spazio. L’atrio conduce infatti da un lato a un piccolo patio rivolto a nord-ovest su cui si affacciano, con grandi vetrate scorrevoli, le due camere da letto; dall’altro si apre alla zona giorno, un ambiente unico con cucina, zona pranzo e soggiorno, che hanno comune unico elemento separatore un volume a tutta altezza che contiene i servizi e il vano ascensore. A sua volta questa porzione di casa si affaccia su un secondo patio, più grande del primo e in aggetto sul giardino verso sud-ovest: le vetrate a tutta altezza, che tornano anche qui come il comune denominatore dell’intero piano, favoriscono il dialogo dello spazio interno con il giardino e il contesto abitato da un lato e con le colline e i boschi dall’altro.
Il blocco al centro che ordisce i percorsi, rivestito in grandi tavole di noce diventa protagonista assoluto dello spazio, in netto contrasto con i toni pacati di tutte le altre finiture, dal grigio del pavimento in resina alle pareti tirate a gesso bianco, dalle armadiature laccate bianche ai soffitti in legno smaltato bianco.
La pianta così articolata è una soluzione di grande equilibrio tra la naturale vocazione all’intimità e la ricerca del dialogo con il paesaggio.
Dal punto di vista degli esterni, è stata mantenuta la suddivisione tra blocco rivestito in mattoni e blocco semplicemente intonacato ma è stata ottenuta la giusta continuità uniformando i muri con una tinteggiatura grigia su cui risaltano tutti i nuovi serramenti e i brise soleil in alluminio scuro.

Mara Corradi

Architects: CN10architetti (Gianluca Gelmini, Andrea Pressiani)
Location: Villa d’Adda, Bergamo, Italy
Cliente: Privato
Built surface: 120 sqm
Project: 2014
Construction: 2015-2016
Structural design: Studio Tecnico Cattaneo (Giuseppe Cattaneo, Giovanni Cattaneo)
Progetto impianti meccanici e sanitari: Eidos Associati (Claudio Pusceddu)
Progetto impianti elettrici: Alfredo Ravasio
Opere edili: Edilcentralino s.r.l. (Sotto il Monte Giovanni XXIII)
Serramenti: IN infissi (di Umberto Mattei, Ponte S. Marco, BS)
Finiture pareti e pavimenti: Ugo Papini
Mobili su misura: Falegnameria Marco Ambrosioni
Opere in gesso: Stefano Rota
Elementi in cemento prefabbricato: Il Cerchio Quadrato 
Impianti elettrici: PIERRE srl
Impianti sanitari e meccanici: Nuova Colombo di B&B snc
Pavimentazione esterna terrazzi: Déco, Italian Decking Company
Opere in ferro: Carpenteria Mazzola Giuseppe & C. s.n.c.
Lattoniere: Alfredo Turani

Photos by: © Gianluca Gelmini

http://cn10.it

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy